EDDA

Stefano Rampoldi, in arte Edda (Milano, 1963), è un cantautore italiano. È stato la voce del gruppo Ritmo Tribale, formatosi negli anni ottanta a Milano. La formazione del gruppo prevedeva la presenza anche di Andrea Scaglia, Fabrizio Rioda, Alex Marcheschi, Andrea Filipazzi e Luca Talia Accardi. Con i Ritmo Tribale Edda ha pubblicato 6 album: Bocca Chiusa (1988), Kriminale (1990, il primo in cui assume il ruolo di cantante), Ritmo Tribale (1991), Tutti Vs. Tutti (1992), Mantra (1994) e Psycorsonica (1995). Negli anni novanta i Ritmo Tribale si sono affermati come una delle rock band più famose d’Italia e hanno tenuto concerti in tutta Europa, negli Stati Uniti e in Algeria.

Nel 1996, durante il tour di Psycorsonica, Edda decide improvvisamente di lasciare il gruppo, ritirandosi dalle scene.

Ricompare poi nel 2008 su YouTube con un proprio canale, dove pubblica alcuni brani registrati in casa. Si crea così nuova curiosità attorno alla figura di Edda, che viene messo sotto contratto dalla Niegazowana, e comincia a lavorare ad alcuni brani che segneranno il suo debutto solista. In questo percorso lo accompagneranno i musicisti ed amici Andrea Rabuffetti e Walter Somà.

Il 6 giugno 2009 ha presentato il disco in anteprima assoluta al MI AMI Festival di Milano, in un’esibizione attesa da fan e amici.

Nell’estate del 2009 pubblica il primo disco da solista, “Semper biot” (frase in dialetto milanese che vuol dire “sempre nudo”), registrato in inverno a Milano presso le Officine Sonore e al Noise Factory e scritto a quattro mani con Walter Somà. Il ruolo di produttore artistico è affidato a Taketo Gohara, mentre Andrea Rabuffetti ha suonato molti strumenti all’interno dell’album, in cui Edda si è avvalso della collaborazione di altri numerosi artisti, tra cui Alessandro Stefana e Mauro Pagani. L’album è stato preceduto dal singolo “Fango di Dio”.

Nel settembre 2010 esce l’EP “In orbita”, registrato dal vivo presso Radio Capodistria e composto da 5 brani, tra cui la cover di “Suprema” del cantautore marchigiano Moltheni.

Nel settembre 2010 al PalaSharp, in occasione della festa dell’Unità, si è esibito in duetto con Manuel Agnelli e gli Afterhours cantando il brano “Milano”.

Il 28 febbraio 2012 pubblica il secondo album solista “Odio i vivi”, sempre con la collaborazione di Walter Somà alla composizione e Taketo Gohara alla produzione. In questo secondo lavoro troviamo maggiore utilizzo di strumenti elettrici ed in alcuni momenti anche di orchestrazioni. Il disco ottiene i favori della critica: è finalista della Targa Tenco 2012 nella categoria “Album dell’anno” e permette ad Edda di vincere il PIMI (Premio promosso dal Meeting delle Etichette Indipendenti) come “miglior solista”.

Nel 2013 collabora con IlVocifero nella canzone “Persona plurale” presente nell’Ep “Amorte”. Nell’ottobre 2014 pubblica il suo terzo album da solista “Stavolta come mi ammazzerai?”. Il 24 Febbraio 2017 esce il suo quarto disco solista, “Graziosa Utopia”.